mercoledì 7 settembre 2016

Recensione: Rainy Days di Antonella Senese








Titolo: Rainy Days 
Series:  Four Days Series #1
Autore: Antonella Senese
 Editore: Self Publishing
Genere:  Contemporary Romance
Prezzo ebook (link acquisto)  : €0.99 
Prezzo Cartaceo: € 9.26










Buon Pomeriggio lettori incalliti,
sembra che anche qui l’inverno sia finalmente, le prime piogge cominciano a cader giù, e il profumo che pervade il paesaggio è dei migliori. E proprio perché siamo in tema di pioggia, oggi vi propongo la recensione del primo volume della serie “Four Days” si Antonella Senese: “Rainy Days”. Ho intrapreso la lettura di questi libri della Senese, spinta dalla curiosità suscitatami da alcuni post su Facebook che citavano alcune frasi del libro. Mai scelta fu più saggia, credetemi questo è uno dei libri che vi entra dentro, in cui vi immedesimate così tanto da provare le emozioni dei protagonisti come se fossero vostre!!

Sinossi:
Liam O’Reilly è un uomo che ha lavorato duramente per realizzare i suoi sogni. Ha lasciato Dublino per inseguire la carriera che ha sempre desiderato nel mondo della musica, sperando di costruirsi una nuova vita lontana dal suo passato, ma nonostante la fama e il successo raggiunti, c’è qualcosa che non gli permette di essere felice e che lo costringe a tornare alle origini: una promessa fatta anni prima a cui non è riuscito a tenere fede.
Rain O’Donovan vive con suo fratello e i suoi amici in una cittadina sul mare a nord di Dublino. Trascorre le sue giornate tra il lavoro nel pub di famiglia e le sue amate passeggiate sotto la pioggia. La sua è una precaria e metodica quotidianità che le permette di mantenere insieme i pezzi di una vita che non ricorda di aver vissuto a causa di un incidente in cui ha perso parzialmente la memoria.
Liam ritorna dopo due anni di assenza, deciso a rimediare agli errori fatti in passato, ma ce n’è uno che rimpiangerà sempre e a cui forse non c’è rimedio. Il suo sbaglio più grande e il suo più doloroso rimpianto.




<<Non so che intenzioni ho né cosa farò, so solo che devo avvicinarmi a lei, che lei è l’unica persona che può restituire un senso alla mia vita, che può alleviare il mio dolore e il mio senso di colpa. Ho bisogno di sistemare le cose, ho bisogno di rimettere in piedi la vita di qualcuno. 
Ho bisogno di lei, per respirare, per capire che non è finita…..>>




Fin dalle prime righe del libro ho capito subito che “Rainy Days” sarebbe stato un romanzo carico di avvenimenti ed emozioni. E così è stato. Non è la classica storia d’amore, ma piuttosto un percorso che ha come obiettivo quello di riunire due anime, due cuori, che seppur separati non riescono a non sentire il richiamo che li porta a riunirsi. 

I protagonisti della nostra storia sono Rain e Liam, due personaggi che convivono con rimorsi, solitudine, tristezza e che cercano la via per la rinascita. 
Rain non è più la stessa, quel tragico incidente l’ha cambiata radicalmente, rendendola fragile, ultra sensibile, costringendola a cambiare tenore di vita, e trasferendosi a Dublino dove vive con il fratello Aaron e gli amici di una vita Jay e Patrick. Quell’incidente però non l’ha resa solo fragile fisicamente ma anche mentalmente; gli ultimi due anni della sua vita sono stati cancellati, spazzati via come da un tornado. Non sa nulla di ciò che era prima, se non quei sprazzi di ricordi raccontati dai ragazzi. Questi ricordi tuttavia, non sono che una mezza verità, una verità di comodo che Aaron, Jay e Patrick le hanno raccontato per proteggerla. 
E così la nostra dolce Rain si ritrova a vivere un’esistenza solitaria, come dentro una campana di vetro, dove niente e nessuno deve o può scalfirla.
Fino a quando nella sua vita non piomba Liam, e da un solo sguardo Rain capisce che quel ragazzo ha qualcosa di speciale qualcosa che potrebbe portarla di nuovo alla vita. 
Ma lei non ricorda chi sia. Non sa che ha avuto un ruolo importante nel suo passato. Non sa che cosa li legava. Ma il destino li ha ancora una volta riuniti in quel mistero chiamato AMORE.


<<Liam fa parte di me. è entrato in un giorno di pioggia e continua a essere presente, regalandomi qualcosa che non avrei mai pensato di provare..>>

Liam è un ragazzo distrutto. La vita lo ha messo a dura prova più volte.  è fuggito via da quegli ostacoli, da tutto quel dolore. 
Sono passati due anni dall’incidente, quello stesso incidente che ha lasciato cicatrici indelebili in Rain e che ha visto la morte di Nate. Il suo Nate, il suo caro fratello, l’anima e il cuore della sua vita e della band “Four Reason To Die” insieme a Aaron,Jay e Patrick.
Molte cose sono cambiate da quei tempi, ma adesso in Liam è scattato qualcosa. Dopo aver toccato il fondo, ha deciso che è giunto il momento di prendere in mano la sua vita, i suoi sensi di colpa, il suo dolore, i suoi errori e di intraprendere il cammino della redenzione.

<<Toglietemi tutto, privatemi anche dell’aria, ma non portatemi via quel sorriso o non potrò più aprire gli occhi ogni mattina. Ne ho bisogno di me.>>
Così fa ritorno a Dublino, deciso a farsi perdonare dai ragazzi, la sua seconda famiglia, ma soprattutto per alleviare il suo senso di colpa nei confronti di Rain. Cercherà in tutti i modi di aiutarla, di renderla felice, nonostante le minacce di Aaron, che non vuole più veder soffrire la sorella a causa sua. 

Liam e Rain, passo dopo passo, pioggia dopo pioggia impareranno a (ri)conoscersi, creando un legame ancora più forte di prima. 
L’amore sarà vero la cura? La verità verra a galla? e con essa la rinascita della loro amicizia?


Mentirei se non vi dicessi che ho provato mille emozioni durante la lettura di questo libro, che mi ha visto commossa più volte, e che mi ha fatto passare da pianti, a risa, a momenti di tenerezza. 
Un mix perfetto creato dall’autrice, che non conoscevo ma che ho imparato ad amare grazie proprio a questi libri che ho letto in queste settimane. La cosa che più colpisce di Rainy Days è il fatto che ogni singola scena, ogni singolo passaggio è carico di emozioni, come se a parlare fossero dei cuori che battono all’unisono. 
La bravura della Senese per quanto mi riguarda, sta proprio nella capacità di creare un rapporto empatico tra lettore e personaggio, un rapporto così complesso e meraviglioso dal credere e far proprie le emozioni dei personaggi, di tutti i personaggi. 
Un altro grande punto a favore di questo libro è la colonna sonora, che ho apprezzato tantissimo, che scandisce i momenti più belli del romanzo, quasi creando le immagini di un film, rendendo cioè visibile ciò che si sta leggendo. A questo favore consiglio a tutti i lettori di ascoltare le canzoni del romanzo proprio durante la lettura del passaggio, credetemi si creerà un atmosfera magica, e penserete di essere spettatori di una scena reale. 

Inutile nascondere che Liam e Rain sono ufficialmente entrati nella top 10 della migliori ship dei romanzi. Nonostante le avversità, il dolore, la distruzione; nonostante quel dannato incidente li abbia allontanati e resi estranei, l’amore vince su tutto e quando due persone sono destinate a stare insieme niente e nessuno potrà mai separarli. MAI.



Voto:4/5





Passion:3/5






























lunedì 5 settembre 2016

Recensione: Come lui nessuno mai di Bethany Chase







Titolo: Come lui nessuno mai 
Series:  Autoconclusivo
Autore: Bethany Chase
 Editore: BookMe
Genere:  Contemporary Romance
Prezzo ebook (link acquisto)  : €4.99 
Prezzo Cartaceo: € 10.97












Buon pomeriggio miei cari lettori,
l’estate è quasi giunta al termine, settembre porta con se l’inizio della stagione e per me l’inizio dell’ultimo anno di università. Tante cose si preannunciano ma spero quando posso di continuare ad aggiornare questo piccolo blog che cerca di condividere con voi il mio grande amore…
Sarà che in questo momento ho “another love” in sottofondo ma mi è partita la vena nostalgica… 
Il mio intento era quello di proporvi la recensione di uno dei libri che ho letto per ora e che spero di riuscirvi a parlare poco alla volta. Il libro in questione è “Come lui nessuno mai” di Bethany Chase gentilmente inviatomi dalla casa editrice DeAgostini a cui mando un mio immenso grazie!

Sinossi: 
Tutte noi ne abbiamo uno. È il Grande Se della nostra vita: l’amore che avrebbe potuto essere e non è stato. Per Sarina Mahler – architetto trentenne di Austin, Texas – si chiama Eamon Roy, occhi penetranti e fisico da urlo scolpito da anni di allenamenti come nuotatore olimpionico. Praticamente perfetto. E imperdonabile, per il modo in cui la lasciò senza preavviso né spiegazioni. Adesso, dopo anni di assenza, Eamon è tornato in città, e pretende che sia proprio Sarina a seguire la ristrutturazione della sua nuova casa. L’occasione professionale è troppo ghiotta perché lei possa permettersi di rinunciare. Tanto più che, fidanzata con l’impeccabile Noah, non ha nulla da temere da Eamon, dal suo famigerato sorriso e dai suoi modi premurosi e attenti, così lontani dal ragazzo brusco e taciturno che ricordava. E allora come spiegare il brivido di pura emozione che le percorre la schiena ogni volta che i loro sguardi si incrociano?
Sexy, sincero, appassionante, Come lui nessuno mai mette in scena il più classico dei triangoli in una commedia piena di humor, di sorprese e di saggezza.





Quante volte nella nostra vita ci è capitato di soffermarci per un momento e chiederci: “come sarebbe andata SE…?”, “sarei ancora qui?”, “sarebbe accaduto qualcosa di diverso?”… E queste domande si fanno ancora più complesse se l’oggetto dei nostri pensieri è un uomo, quell’uomo che ci ha rubato il cuore e che per una ragione a noi sconosciuta si è allontanato da noi senza voltarsi indietro.

Ebbene sono questi gli interrogativi che attanagliano il cuore di Sarina, una donna in carriera che ha realizzato il sogno di diventare un eccellente architetto. Un nome ancora le fa formicolare lo stomaco: Eamon, un ex nuotatore professionista con cui ha passato la notte quattro anni prima. 
Dopo quella notte non si sono più rivisti, la povera Sarina è stata lasciata la mattina seguente senza una spiegazione plausibile. 
Beh, la nostra protagonista è apparentemente andata avanti, si è fidanzata con Noah, con i quale sta da tre anni e con cui dice di essere felice…

Ma cosa potrebbe succedere se dopo quattro anni Eamon facesse la sua ricomparsa e decidesse di chiedere aiuto per trovare una casa proprio a Sarina? Il loro amore è veramente finito?

"Eamon che ricordo aveva ventun anni, la bellezza allampanata di uno sbarbatello e il fisico ancora immaturo di un giovane atleta. È rimasto più o meno lo stesso: spalle larghe e vita stretta, mento pronunciato e occhi marroni dalle ciglia lunghissime, anche se i capelli castani sono più corti. Il suo viso ha conservato quella franchezza che ti invoglia ad avvicinare la sedia e a svelargli i segreti di cui non hai mai parlato neppure ai tuoi migliori amici.”

“come lui nessuno mai” è un libro che poteva avere delle buone potenzialità per diventare davvero una lettura graziosa, piena di brio, capace di tenere il lettore incollato e far innamorare dei protagonisti. Tuttavia man mano che i capitoli andavano avanti, le pagine si susseguivano e gli eventi scorrevano mi sono ritrovata ad essere annoiata, faticando ad arrivare alla fine. Non so se solo io ho riscontrato queste difficoltà, ma credetemi ad oggi questo libro rimane un grande punto interrogativo. Era partito bene, ma niente, quella scintilla che mi aspettavo non è arrivata, e men che meno sono riuscita a creare il mio solito legame empatico con i protagonisti.

Sarina, l’eterna indecisa, che un giorno dice di essere innamorata del suo fidanzato, che il loro amore è più forte di tutto e il giorno dopo al minimo contatto con Eamon si ritrova ad essere palesemente attratta e infatuata da questo avvenente atleta. Leggere i suoi pensieri il più delle volte è stato estenuante, capace di farmi salire i nervi… Ho rischiato molte volte di buttare in aria il libro o di cacciare un urlo liberatoria. 
Per l’amor del cielo ragazza mia, DECIDITI, i tuoi sentimenti sono palesi fin dal secondo capitolo e questo tirarla per le lunghe non va a suo favore, PER NIENTE. 
Questo suo oscillare da un fiore ad un altro, questi suoi dubbi fino alla fine, non danno lo spirito giusto alla storia, dalla quale mi aspettavo più battibecchi, più battutine, e tutto quello che renderebbe una lettura davvero stuzzicante.

e poi c’è lui, Eamon, anche lui un personaggio che avrei preso a sberle in più occasioni. Torna così dal nulla; appare come in trucco di magia, e si comporta come se nulla fosse successo, come se quell’incontro con Sarina non fosse mai successo, senza il minimo pentimento, credendosi superiore a questa faccenda…
Ma SCHERZIAMO? Dico io figliolo, ma l’educazione non la conosci? Almeno non potresti scusarti?
Beh si, il suo chiedere mi dispiace arriverà, ma risulta così falso e privo di sentimento che anche in quell’occasione i miei occhi hanno sfiorato il cielo.

Davvero un gran peccato, il libro poteva essere davvero più apprezzato giusto con qualche accorgimento per rendere la storia più frizzante e piacevole. Sono ben lungi dal non consigliarvi il libro, o quanto mento dal dissuadervi, il mio è pur sempre un parere personale, eppure un qualcosa che mi è mancato c’è stato… Quella frase, quel periodo, quella scintilla che punta dritto al cuore e che fa breccia…

e voi avete letto questo libro? come lo avete trovato? fatemi sapere nei commenti …

Voto: 2/5



Passion: 2/5 






Noi ci vediamo nella prossima recensione..

un grandissimo bacio

-Angela <3